Castello Chiola

CASTELLO CHIOLA - Dimora Storica
eng
 

LE NOSTRE
ESCURSIONI

COLLINE ED EREMI

MONTAGNE E PARCHI

COSTA E TRABOCCHI

PERCORSI ENOGASTRONOMICI

Una caratteristica decisamente non secondaria, delle escursioni sulle nostre montagne (Appennino abruzzese-marchigiano) sono oltre gli incontri con numerosi ambienti naturali, anche la scoperta di luoghi di straordinaria espressione culturale, carichi di storie di vita, quali sono gli eremi. Di questi luoghi che raccontano di un passato scritto nella storia, ne è particolarmente ricco il territorio abruzzese che sicuramente, per le sue uniche peculiarità morfologiche, ha favorito il fiorire dell'esperienza eremitica, sono infatti quasi cento gli eremi in Abruzzo. A soli 40 min da Loreto Aprutino il territorio di Roccamorice, piccolo borgo medievale nel Parco Nazionale della Majella, custodisce due eremi di straordinaria bellezza, che meritano assolutamente di essere visitati. Il più spettacolare è senza dubbio l'eremo di S. Bartolomeo in Legio, incastonato nella parete a strapiombo del vallone di S. Spirito. Il romitorio fu ricostruito intorno alla metà del XIII secolo dall'umile eremita Pietro da Morrone, il futuro Papa Celestino V, che vi dimoró per un breve periodo (dal 1274 al 1276). Ogni anno, nella giornata del 25 Agosto, numerose compagnie di pellegrini si recano sul posto per assistere alla messa in onore del Santo, celebrata all'alba, e bere l'acqua miracolosa che sgorga dalla roccia. Il rito si conclude con la processione che porta la statua di S. Bartolomeo nella chiesa del paese, dove rimane esposta fin al 9 Settembre, giorno in cui, con un'altra processione, l'effigie del Santo viene ricondotta all'interno della cappella dell'eremo. Dall'eremo di S. Bartolomeo si puó proseguire su un sentiero che, attraversando il vallone di Santo Spirito, conduce in poco più di mezzora all'interessante area archeologica della Valle Giumentina, uno dei principali siti abruzzesi del Paleolitico Inferiore, situata nel territorio comunale di Abbateggio (uno dei "Borghi più belli d'Italia"). Nella zona si ha anche la possibilità di ammirare la capanna a "tholos" più grande, nonchè l'unica edificata su due piani, tra le centinaia che costellano la suggestiva Majella pescarese. Roccamorice: EREMO DI SANTO SPIRITO A MAJELLA A pochi chilometri dall'eremo di S. Bartolomeo, immerso nello stupendo scenario dei monti della Majella, Roccamorice mostra un'altra "perla" nascosta nel suo territorio: il suggestivo eremo di S. Spirito a Majella (antecedente l'anno Mille), il più grande e famoso dei numerosi romitori disseminati sul gigantesco massiccio montuoso che il Petrarca definì "Domus Christi". Nel 1053 il romitaggio, incastonato ai piedi di una imponente parete rocciosa, fu dimora di Desiderio, futuro Papa Vittore III, e nel XIII secolo ospitó, per quasi 50 anni, Pietro da Morrone, il futuro Celestino V, che anche qui si adoperó per la sua ricostruzione. Nelle vicinanze dell'eremo, lungo la ripida strada che conduce ai 1.995 m. della Majelletta, il territorio è costellato di caratteristiche capanne in pietra a secco, simili a "tholos", utilizzate dai pastori per il rifugio degli armenti. Il raggruppamento più spettacolare (capanne e stazzi) si incontra in località Colle della Civita. Parco Attrezzato delle SORGENTI SULFUREE DEL FIUME LAVINO Poco lontano da Roccamorice, in località Decontra di Scafa (a soli 4 km dalla Tiburtina), merita una visita il Parco Attrezzato delle Sorgenti Sulfuree del Fiume Lavino, dove è possibile ammirare lo straordinario spettacolo di polle sorgive, ruscelli e laghetti le cui acque, a causa della presenza di solfati, acquistano un inconsueto e meraviglioso colore azzurro-turchese.

My status
Benvenuto al Castello Chiola, per qualsiasi informazione non esiti a contattarmi, basta un click!

PRENOTAZIONI

Per disponibilità e tariffe può usare il formulario qui di seguito.
Data di Arrivo:
Notti:

NEWS E OFFERTE

Per essere sempre informato su promozioni, pacchetti ed eventi, scrivi il tuo nome e la tua mail
Nome:
E-mail:

PHOTOGALLERY

PHOTOGALLERY